Cenni sull’acciaio..

Nella scelta delle attrezzature per toelettatura, ci si imbatte in attrezzature di diversi materiali. Plastica, pvc, resina, muratura oppure acciaio.

Se per un verso la muratura ci permette di scegliere le piastrelle che più ci piacciono, c’è da considerare che le fughe con il tempo possono rovinarsi cosi come le piastrelle stesse, non potendo garantire il 100% di igiene che solo un materiale come l’acciaio può garantire.

Inoltre la muratura è fissa quindi in caso di cambio location non la puoi trasportare e potrebbe rivelarsi una scelta più costosa nel tempo in quanto oltre a non essere rivendibile, ci saranno dei notevoli costi per lo smaltimento dei rifiuti una volta distrutta.

Nelle macellerie, nelle cucine dei ristoranti ed in tutti i luoghi dove la pulizia è alla base del lavoro, si usano attrezzature ed arredi in acciaio.

E’ da qualche tempo, inoltre, che alcune asl stanno vietando materiali come vasche in resina, pvc o plastica. Questo perchè, le leggi più stringenti in materia di igiene, fanno si che questi materiali vengano messi a bando in quanto non possono garantirne la totale pulizia ed igienizzazione nel tempo.

MA COS’E’ L’ACCIAIO?

L’Acciaio è una lega composta da Ferro e Carbonio in cui la percentuale di Carbonio non è superiore al 2,06%.

Per percentuali di Carbonio superiori si parla di ghisa.

L’Acciaio viene utilizzato in moltissimi campi, dall’edilizia, alla meccanica, alla produzione di arredi ecc…

Ma si fa presto a dire Acciaio. Sicuramente avrai sentito parlare di Acciaio Inox o Acciaio al Carbonio.

Qual è la differenza e come facciamo a riconoscerli?

Secondo l’American Iron & Steel Institute (AISI) esistono 4 categorie di Acciaio:

  • Acciaio al carbonio
  • Acciaio legato
  • Acciaio inox
  • Acciaio per utensili
 

Gli Acciai al carbonio rappresentano il 90% della produzione totale di Acciaio e sono Acciai che non contengono altri elementi all’interno della lega.

Essi possono essere suddivisi a loro volta in 3 categorie a seconda della percentuale di Carbonio contenuta:

  • Dolci (massimo 0,3%)
  • Medi (0,3-0,6%)
  • Ad alto tenore di carbonio (+ dello 0,6%)
 

L’Acciaio al Carbonio è sì il più diffuso, ma è anche il meno pregiato per le caratteristiche tecniche che lo rendono malleabile e facilmente lavorabile, ma altamente soggetto a corrosione e sensibile alle alte e basse temperature.

Ovviamente queste caratteristiche variano in base alla durezza data dalla percentuale di carbonio.

Gli Acciai Legati contengono, invece, elementi leganti come manganese, silicio, nichel, cromo, titanio, rame e alluminio.

Questi elementi vengono dosati e aggiunti in base alle caratteristiche tecniche e meccaniche che si vogliono conferire all’acciaio stesso.

Gli Acciai di questo tipo vengono impiegati soprattutto nella meccanica e nella realizzazione di condotte.

L’Acciaio Inox (o inossidabile) è sicuramente uno dei più famosi.

Ovviamente, come dice il nome stesso, è un materiale altamente resistente all’ossidazionegrazie ad un contenuto di cromo tra il 10-20%.

Infatti, aumentando di oltre l’11% il contenuto di cromo si ottiene una resistenza 200 volte maggiore alla corrosione rispetto all’Acciaio Dolce.

Gli Acciai inox a loro volta si dividono in Martensitici, Ferritici e Austenitici.

Gli Acciai per utensili contengono tungsteno, molibdeno, cobalto e vanadio in quantità variabili per aumentarne la resistenza al calore e la durabilità, rendendoli ideali per lavorazioni quali il taglio e la perforazione.

I prodotti in Acciaio possono anche essere divisi per le loro forme e applicazioni correlate:

I prodotti lunghi / tubolari comprendono barre, rotaie, cavi, angoli, tubi e travi. Questi prodotti sono comunemente usati nei settori automobilistico e delle costruzioni.

I prodotti piatti includono lastre, fogli, bobine e strisce.

Questi materiali sono utilizzati principalmente in parti automobilistiche, elettrodomestici, imballaggi, costruzioni navali e costruzioni.

Con questi Acciai si realizzano inoltre valvole, raccordi e flange e sono principalmente utilizzati come materiali per tubazioni.

A tutti questi Acciai possiamo aggiungere l’Acciaio Corten.

Il Corten è un Acciaio basso legato contenente piccole percentuali di rame, cromo e fosforo.

Oggi trova largo impiego nell’edilizia e nella realizzazione di oggetti e strutture di Design.

Infatti questo Acciaio ha la capacità di auto-proteggersi continuamente dalla corrosione formando una patina di ruggine molto efficace e apprezzata dal punto di vista estetico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *