sai farti i conti o spari solo numeri?

Nel mercato di oggi, il primo requisito indispensabile per un imprenditore, è conoscere il linguaggio dei numeri, che non significa imparare a fare addizioni e sottrazioni.

Tu mi dirai che lavi i cani, che non ti servono “i numeri”, e che è roba da grandi aziende!

Da un post che ho fatto qualche giorno fa nel gruppo di lavoro facebook “marketing toelettatura”, i tuoi colleghi si sono resi conto che non è proprio come dici tu..

Questo significa che devi imparare a leggere i documenti necessari per amministrare la tua impresa.

Comprendere cosa stanno dicendo i tuoi documenti di bilancio è l’unico modo per prendere decisioni strategiche vincenti per il futuro della tua azienda.

Quando ero bambino, mia nonna allevava galline da uova. Le uova, ovviamente, erano molto più buone di quelle che compri al supermercato..

Ogni tanto una nostra vicina di casa, chiedeva le uova a mia madre perchè le aveva finite. Il giorno dopo ce le restituiva sempre.. Ma ci dava quelle del supermercato.

La mia vicina chiese a mia madre dove avesse preso quelle uova perchè il dolce era venuto molto meglio del solito.. Mia madre risponde che mia nonna aveva un’orticello con due galline che facevano le uova.

Quel giorno mi si accese una lampadina, ebbi un’idea di business, prendere le uova di mia nonna e venderle al vicinato.. cosi mi sarei comprato una bicicletta nuova.

Iniziai a fare marketing. (Ma ancora non sapevo cosa fosse).

Andavo semplicemente da mia nonna a prendere le uova per venderle al vicinato.

Cominciai quindi a fare il giro dei vicini: bussando casa per casa, vendendo un uovo a ogni vicino e dicendo:

“Prova quest’uovo! Se ti piace, me lo fai sapere e la settimana prossima te ne posso portare qualche dozzina. Sono uova particolari: le hanno prodotte le galline allevate da noi, quindi sono molto più buone di quelle che puoi trovare al supermercato”

Feci lo stesso anche con la vicina di casa che già conosceva il prodotto, domandandole però direttamente quante uova alla settimana le servivano.

Da quel numero mi feci dire anche quanto le paga al supermercato e commisi l’errore di dirle che gliele vendevo a meno!

Ovviamente la vicina ha accettato, perché erano più buone e costavano anche di meno!!

Ecco che viene fuori il genio dell’imprenditore italiano che l’unica strategia che conosce è quella di vendere un prodotto uguale o migliore della concorrenza a meno!!

Ora, se non ti vuoi dare una martellata sui coglioni che ti porta dritto al fallimento, inizia come me ma ma non finire come me!! 

Ovviamente da all’ora tutto è cambiato, ho imparato a leggere i numeri e a creare strategie, ed i risultati sono visibili anche per qualche miope!!

Tutto parte dai numeri e prima di metterti a fare impresa devi avere un modello di business che ti indichi passo passo in quale direzione andare.

Se non hai una chiara visione dei numeri, non hai le fondamenta per partire e se lo fai lo stesso, o sistemi la situazione o muori. Le speranze sono poche.

Omologarti alla massa e vendere prodotti o servizi di maggior qualità a un prezzo più basso ti farà solo sprofondare.

 

La mia missione è aiutare la nostra categoria a crescere e prosperare. La conoscenza dei numeri è la base del successo. Una volta gli artigiani erano una classe ricca, se siamo arrivati a questo punto vuol dire che abbiamo sbagliato strategia.

Ho letto la privacy policy e acconsento al trattamento dei dati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.